top of page
  • Immagine del redattoreMarco Di Loreto

caldo senza eccessi fino a giovedì, poi probabile break estivo

L'anticiclone delle Azzorre continua a dominare la scena in Mediterraneo garantendo tempo soleggiato in quasi tutta la penisola e in un contesto termico caldo, senza eccessi, di giorno e fresco la sera/notte.

Da domani il flusso perturbato nord atlantico getterà le basi per un affondo fresco, che potrebbe interessare l'intera penisola da giovedì. Andando per step si nota come già domani un primo impulso fresco raggiungerà le regioni settentrionali e nel contempo un nuovo fronte inizierà a puntare verso sud a largo della Gran Bretagna.

In concreto per la nostra regione non cambierà nulla, se non degli addensamenti pomeridiani sui monti, che potrebbero favorire brevi scrosci, isolatamente in estensione verso le aree collinari. Le temperature saliranno di poco per l'attivarsi di venti libecciali, ma si attesteranno su valori vicini a quelle che sono le medie del periodo. Continuerà piuttosto fresco la notte.

Mercoledì la saccatura nord atlantica inizierà a puntare con decisione verso l'Europa occidentale grazie all'Anticiclone delle Azzorre che, ritirandosi verso l'oceano, troverà l'energia necessaria per puntare verso l'Islanda.

Quali effetti per mercoledì? Sostanzialmente nessuno, tempo soleggiato con caldo senza eccessi in tutta la penisola ed anche al nord, dopo la fase temporalesca di martedì, potrebbe esserci spazio per tempo più stabile.

Giovedì la saccatura avrà conquistato la Francia ed in parte la penisola iberica e questa particolare configurazione favorirà un momentaneo richiamo di venti più caldi e umidi da sud/ovest, di conseguenza potrebbero salire le temperature in tutto il centro/sud, mentre al nord torneranno i temporali.

Ecco la mappa delle precipitazioni previste per giovedì per il modello europeo, in cui si nota come l'area più colpita da fenomeni, localmente anche intensi, sia il nord Italia (nord/est e Lombardia), mentre meno rilevanti si manifesteranno al nord/ovest. Al centro/sud fenomeni ancora assenti.

Venerdì l'affondo nord atlantico riuscirà a fare breccia in modo incisivo in Italia con cambio deciso del tempo e, soprattutto delle temperature, che crolleranno in modo netto rispetto al giorno prima.

In questa mappa le precipitazioni previste per venerdì, con il nord alle prese con vero e proprio maltempo e le regioni centrali che dalla sera/notte dovrebbero essere interessate dalle prime deboli precipitazioni.

Le temperature inizieranno a scendere in modo deciso rispetto a giovedì, ma sarà il weekend la fase in cui i valori termici dovrebbero scendere di alcuni gradi rispetto alle medie del periodo. Vi posto a confronto i valori previsti per le ore centrali di giovedì e quelli di sabato.

GIOVEDI' 3 AGOSTO

SABATO 5 AGOSTO

Ho tracciato in modo non approfondito la possibile evoluzione per la seconda parte delle settimana, ma mancano ancora alcuni giorni all'arrivo della saccatura e le rettifiche in termini di traiettoria e possibili fenomeni temporaleschi ad essa collegata sono dietro l'angolo. Vi invito a seguire i prossimi aggiornamenti.







Comments


bottom of page