top of page
  • Immagine del redattoreMarco Di Loreto

Domani ancora debole instabilità, poi tornerà il bel tempo con temperature in aumento

Le freddi correnti provenienti dalla Russia continuano ad interessare la nostra penisola e vanno ad alimentare una circolazione ciclonica presente in Libia, ma in spostamento verso la Sicilia, dove domani e dopodomani è previsto fortissimo maltempo.

Intanto prosegue nelle regioni adriatiche, dalla Romagna fino alla Puglia, la fase fortemente instabile, che oggi ha regalato sprazzi di neve intervallati ad altri di aperture del cielo.

E' quello che è accaduto oggi anche nella nostra regione sebbene in alcune aree, del pescarese soprattutto, le precipitazioni sono state più continuative favorendo anche discreti accumuli al suolo.

Anche in queste ore serali precipitazioni, nevose a quote molto basse, stanno interessando, a tratti, i settori adriatici e non si esclude che possano presentarsi con maggiore regolarità, favorendo debolissimi accumuli.

Domani l'instabilità proseguirà ancora nella mattinata, per poi lentamente esaurirsi dalla sera.

Nella giornata di venerdì l'anticiclone inizierà a spingere con decisione verso la nostra penisola andando a smorzare la spinta fredda orientale e facendo tornare il bel tempo, non solo al nord, dove è presente da giorni, ma anche nelle regioni centrali.

Per domenica tutta l'Europa centro/occidentale e mediterranea sarà sotto il dominio anticiclonico. In Italia si prospetta un weekend soleggiato un po' ovunque e con temperature in netta ripresa.


Comments


bottom of page