DOMANI TEMPO PERTURBATO, DAL WEEKEND NUOVA FASE ANTICICLONICA, MITE E ASCIUTTA

La nostra penisola rimane nel limbo tra l’anticiclone delle Azzorre stazionario in oceano Atlantico e una profonda depressione in azione tra Groenlandia e Islanda. Non siamo pertanto interessati da vere e proprie perturbazioni, tipiche del mese di ottobre, ma solo da contrasti tra correnti umide atlantiche in scivolamento verso il Mediterraneo e aria più calda proveniente dall’Africa.

Le aree dove i contrasti infatti si fanno più accesi sono proprio quelle in cui convergono le due correnti, cioè il medio/basso Tirreno, dove si stanno verificando i fenomeni più intensi.

Da questa sera e per tutta la giornata di domani l’intero centro/sud sarà interessato da precipitazioni, anche di forte intensità. Ecco la stima delle piogge previste.

Si intuisce come dalle Marche, Umbria e Toscana verso nord i i fenomeni siano del tutto assenti e questo impone massima cautela anche per la dettagliata previsione per la nostra regione, soprattutto per quanto riguarda i settori più settentrionali del teramano e aquilano, che potrebbero rimanere anche ai margini delle piogge; basandoci sugli ultimi aggiornamenti però tutta la regione dovrebbe essere coivolta e vi propongo l'evoluzione delle piogge da questa sera fino a tutto giovedì del modello inglese, che attesta questa ipotesi. Pioggia già da questa sera/notte e per tutta la mattinata di domani, in particolare nell'Abruzzo meridionale; dal pomeriggio/sera i fenomeni andranno attenuandosi a partire dai settori settentrionali della regione.

Venerdì la variabilità atmosferica in Italia continuerà ad essere protagonista, ma i contrasti diverranno sempre meno rilevanti ed anche le precipitazioni saranno deboli e a carattere sparso, probabilmente del tutto assenti in Abruzzo, dove il sole tornerà ad essere protagonista.

Da sabato l’anticiclone delle Azzorre sembra intenzionato a spostarsi con determinazione in Mediterraneo dando il via, con elevata probabilità, alla seconda ottobrata, che potrebbe tenerci compagnia per tutta la settimana prossima.

Weekend in regione dalla variabilità sempre meno accentuata e sole che diverrà assoluto protagonista; anche dal punto di vista termico la normalità climatica che stiamo vivendo adesso e che durerà fino a venerdì, lascerà spazio a nuova mitezza, quasi dai connotati tardo estivi durante il giorno, sebbene durante la notte potrebbero tornare protagoniste le nebbie o foschie. Gli spaghetti meteo sono eloquenti in tal senso.