top of page
  • Immagine del redattoreMarco Di Loreto

maltempo in atto e che proseguirà anche domani ed in parte venerdì

Sta entrando nel vivo la fase di maltempo, che interesserà la nostra regione fino a tutto domani, sebbene dell'instabilità potrà continuare anche venerdì ed in modo residuo sabato.

Si è formata una circolazione depressionaria con minimo centrato, in queste ore serali, tra Sicilia e Sardegna, che sta favorendo, e lo farà ancor di più nelle prossime ore, un peggioramento delle condizioni atmosferiche.

Vi propongo l'evoluzione delle precipitazioni da questa sera fino a tutto domani del modello americano. Piogge che abbracceranno un po' tutta la regione, ma con maggiore intensità i settori adriatici. Neve relegata oltre i 1700/1800 metri di quota.

Venerdì la circolazione continuerà a mantenersi ciclonica, ma con minimo che tenderà a risalire verso il centro/nord.

Proprio questa traslazione del minimo verso nord causerà una nuova fase di forte maltempo al nord e nelle stesse zone già colpite da abbondanti precipitazioni ad inizio settimana.

In Abruzzo precipitazioni che insisteranno ancora in tutta la regione e solo nella seconda parte di giornata potrebbe esserci un attenuazione dei fenomeni. Quota neve in calo fin verso i 1400/1500 metri.

Sabato la depressione mediterranea perderà energia, ma la carta sinottica ci mostra la presenza di un nuovo fronte perturbato in azione tra Francia e penisola iberica, che diverrà protagonista domenica al centro/nord.

Per sabato intanto residue precipitazioni irregolarmente distribuite nel territorio nazionale, maggiormente concentrate nella prima parte di giornata al centro/sud e dalla sera/notte al nord.

Domenica, come si può notare dalla carta sinottica, fronte che raggiungerà il Mediterraneo andando a formare, probabilmente, un minimo in Liguria.

Con questa configurazione barica non potrà che essere il nord Italia quello maggiormente colpito dalle precipitazioni, ma durante la giornata i fenomeni si estenderanno anche al centro/sud lato tirrenico, mentre l'effetto barriera appenninica limiterà le precipitazioni nei settori adriatici.

Evoluzione sempre foriera di cambiamenti, soprattutto per il weekend pertanto vi invito a seguire i prossimi aggiornamenti.


Comments


bottom of page