top of page
  • Immagine del redattoreBruno de Ruvo

...Melanoleuca vs Calocybe...

...ciao, in questo periodo noi fungaioli giriamo molto sui prati in cerca di funghi, anzi del fungo primaverile per eccellenza, lo spinarolo, Calocybe gambosa...

...a volte alla nostra visione appaiono dei funghi che crescono come lo spinarolo, a cerchi o zig zag, condividendo lo stesso habitat. Rimaniamo sconcertati, non ci sembrano i nostri funghi e vorremmo che qualcuno ci dicesse...

...e allora spero che queste brevi note vi possano essere d'aiuto per capire immediatamente, sul campo, che non trattasi di Calocybe gambosa ma di Melanoleuca a cui non possiamo dare un nome di specie perché è quasi impossibile sul campo determinare una Melanoleuca, la specie più prossima è M.subalpina. Intanto diciamo subito che il Genere Melanoleuca non ha funghi tossici ma comunque da considerare non commestibili per la qualità scadente delle carni e dalla poca consistenza. Ma quali le differenze con lo spinarolo?

nella foto sopra vedete una Melanoleuca (sin) e un Calocybe, potete apprezzare la forma del cappello, convesso nello spinarolo mentre il pileo delle Melanoleuca è spesso appianato mostrando sempre un umbone centrale.

Le lamelle sono smarginate anche fitte come lo spinarolo ...foto sotto Calocybe a destra.

il gambo poi è cilindrico e regolare nelle Melanoleuca mentre ingrossato a forma di clava della Calocybe

ma la vera differenza sta nella sezione, in pratica il successo della commestibilità dello spinarolo sta nella resa delle sue carni, inconsistente nella Melanoleuca. Guardate l'elemento principe di differenza, lo spessore delle lamelle, bassissime nel Calocybe.

Spero di esservi stato utile...

..buone passeggiate, buonissimi raccolti...ciao

Comments


bottom of page