top of page
  • Immagine del redattoreMarco Di Loreto

pioggia intensa al centro/nord, vento forte al centro/sud

Da qualche giorno la circolazione generale nel vecchio continente è sotto l'egemonia delle correnti atlantiche, latitanti per quasi tutto il mese di settembre e per metà di quello di ottobre.

Il ciclone Wolfgang, con minimo posizionato a largo delle coste francesi, sta spingendo le correnti nord atlantiche verso la penisola iberica e, a seguire, in Mediterraneo, dove ruotano dai quadranti meridionali o sud/occidentali.

Sono già in atto precipitazioni al nord, che andranno ulteriormente ad estendersi ed intensificarsi. Vi posto la dinamica delle precipitazioni attese fino a metà giornata di domani.

Mentre al nord il maltempo va intensificandosi, al centro/sud il protagonista è il vento, che inizia a soffiare con notevole intensità dai quadranti sud/occidentali o meridionali. Di seguito la mappa delle raffiche di vento previste a metà giornata di domani.

Nella seconda parte della giornata di domani le piogge inizieranno ad interessare anche le regioni centrali, ma con maggiore coinvolgimento di quelle del lato tirrenico, mentre in quelle adriatiche continuerà a soffiare il garbino e di conseguenza anche le temperature continueranno ad essere decisamente alte per il periodo. In Abruzzo possibili massime di giornata domani attorno ai 30 gradi.

Nella giornata di sabato, come si può osservare bene dall'immagine in movimento delle precipitazioni, il maltempo piovoso inizierà ad interessare con maggior insistenza anche il centro/sud, con maggiore coinvolgimento dei settori occidentali.

In generale si può dire che tutta l'Italia, da nord a sud, sarà sotto gli effetti del ciclone europeo.

Nello specifico per la nostra regione pioggia a tratti, di debole intensità, soprattutto nell'aquilano, mentre non ci abbandonerà il vento, che però perderà parte della sua intensità. Dal punto di vista termico temperature elevate, ma leggermente più basse di quelle che si registreranno domani.

Domenica la circolazione ciclonica si sposterà verso il nord Europa ed il tempo tenderà a migliorare, ma rimarrà sempre un'atmosfera incerta e non mancheranno le piogge.

Ecco i possibili accumuli per domenica nella penisola.

In Abruzzo giornata di domenica all'insegna dell'incertezza con deboli precipitazioni intervallate a fasi più asciutte; la ventilazione si ridurrà drasticamente e le temperature inizieranno a scendere vicine alle medie tipiche del periodo.

A tal proposito gli spaghetti meteo riferiti a Teramo, ma validi anche per le altre zone collinari abruzzesi, evidenziano bene l'impennata termica di oggi e parte di domani, la successiva discesa vicina alla media e poi un secondo mini rialzo tra lunedì e martedì prossimo, dovuto ad un'azione prefrontale annunciatrice di nuovo maltempo, che potrebbe raggiungere la penisola ed interessare in modo più importante, forse, anche la nostra regione.

Vi invito a seguire i prossimi aggiornamenti per possibili rettifiche sul maltempo in arrivo e ulteriori dettagli su quello previsto per metà della settimana prossima.


Comentários


bottom of page