top of page
  • Immagine del redattoreMarco Di Loreto

Prossima settimana ancora fortemente instabile

Ad inizio estate il Mediterraneo dovrebbe essere terra di conquista degli anticicloni, siano essi di matrice africana o di stampo azzorriano ed invece continuano a latitare; li ritroviamo alle medio/alte latitudini europee, mentre circolazioni depressionarie continuano a formarsi nel nord Africa ed influenzano, in qualche modo, anche il tempo in Italia accentuando ulteriormente l’instabilità presente già da tempo a causa dello scontro tra aria più umida e mite da sud/ovest e quella più fredda proveniente da nord/est.

Eloquente in tal senso la mappa di stima delle precipitazioni per l'intera giornata di domani, che evidenzia bene come tutto il comparto del Mediterraneo (Spagna, Francia meridionale e Italia) oltre a parte dell'Europa orientale saranno interessati da precipitazioni, anche intense, mentre nell'Europa centro/settentrionale continuerà ad essere "estate".

Guardando più nel dettaglio la nostra penisola si nota come le precipitazioni più intense potrebbero colpire di nuovo parte dell'Emilia Romagna e del nord/est, ma non mancheranno fenomeni, localmente intensi, anche nelle regioni centrali e in Sicilia.

In Abruzzo precipitazioni rilevanti nelle aree interne della regione, soprattutto dei versanti adriatici, ma deboli piogge potrebbero interessare anche le zone costiere.

Martedì situazione simile, ma con maggiori aperture del cielo al primo mattino, sebbene presto si formeranno nuvole e dalle ore centrali in poi si avranno temporali diffusi in tutte le aree interne; possibile estensione dei fenomeni anche alle zone pianeggianti e costiere.

Il prosieguo della settimana sarà sulla falsa riga di quanto vedremo domani e dopodomani, ma l'instabilità pomeridiana potrebbe smorzarsi un pò permettendo, perlomeno nelle zone costiere, di vivere giornate più soleggiate per tutto il giorno, mentre in montagna e aree collinari più interne il cielo sereno del mattino dovrà lasciare spazio ai consueti scrosci di pioggia pomeridiani.

Eloquenti gli spaghetti meteo, che evidenziano come anche nei prossimi giorni saremo in media climatica trentennale di riferimento, ma con associata altra spiccata vivacità atmosferica.



Comments


bottom of page