sabato cielo velato, domenica pioggia in tutta la regione, soprattutto nei settori occidentali

Aggiornamento: 28 set

Stiamo vivendo una fase di momentanea pausa, favorita dallo spostamento verso est di tutta la struttura depressionaria, che ci ha interessato nei giorni scorsi sospingendo correnti fredde da nord-est verso la penisola.

Si tratterà solo di una breve parentesi perché, come si può osservare bene dall'immagine del satellite, un fronte perturbato Atlantico, il primo della stagione autunnale, è pronto a tuffarsi in Mediterraneo favorendo un severo maltempo in buona parte della penisola, e in particolar modo nelle regioni più occidentali.

Vi posto le ultime immagini di stima da parte del modello inglese per quanto riguarda le precipitazioni previste nella giornata di domani e si può notare come le prime piogge siano previste al nord-ovest sin dalla mattinata, per poi estendersi nelle ore pomeridiane e serali anche alla Toscana e al resto del nord.

Per quanto riguarda la nostra regione vivremo un sabato di attesa del maltempo con i primi segni del cambiamento visibili attraverso una velatura del cielo sin dalla mattinata a cui farà seguito una copertura nuvolosa, sempre più estesa e compatta, dal pomeriggio/sera, ma senza rischio di pioggia.

Le temperature massime saranno stazionarie o in leggero aumento rispetto ai valori di oggi e comprese tra 18 e 23 gradi; la ventilazione tenderà ad aumentare dai quadranti sud-occidentali a partire dal pomeriggio/sera.

Domenica l'intero fronte perturbato si sposterà nelle regioni centrali dove sono previste le precipitazioni più abbondanti, in particolar modo nei settori più occidentali, come si può ben osservare dalla mappa di stima delle piogge per l'intera giornata del 25 settembre.

In Abruzzo i settori dove le precipitazioni potranno essere più abbondanti sono quelle occidentali, mentre quelli del teramano, pescarese e chietino dovrebbero essere maggiormente riparati dalla catena appenninica.

Nell'immagine successiva si può osservare tutta la dinamica delle precipitazioni previste per domenica in Abruzzo: prime piogge sin dalla notte tra sabato e domenica a partire dai settori più settentrionali della regione, rapida estensione dei fenomeni al mattino in tutta la regione e timido miglioramento in serata a partire dai nord dell'Abruzzo.

Nell'ultima mappa vi posto la stima dei quantitativi previsti per domenica in Abruzzo e si nota bene come nel teramano le precipitazioni saranno decisamente ridotte, mentre gli accumuli più importanti, anche vicini a 100 mm di acqua, potranno manifestarsi tra la Marsica e l'alto Sangro.

Ovviamente si parla di stime che potrebbero subire delle variazioni per difetto o per eccesso, pertanto vi invito a seguire i prossimi articoli in cui cercherò di informarvi degli ultimissimi aggiornamenti.

Lunedì, come detto ad inizio articolo, l'intero fronte perturbato si sposterà principalmente nelle regioni meridionali, ma nella prima parte di giornata potrebbero ancora manifestarsi residue precipitazioni, anche nella nostra regione.