top of page
  • Immagine del redattoreMarco Di Loreto

Aggiornamento delle ore 5

Il ciclone è entrato in mare avendo superato da poco il Gargano.

Risalirà l'Adriatico nella giornata di oggi per poi esaurirsi nelle coste marchigiane settentrionali in base agli ultimi aggiornamenti. Veniamo all'Abruzzo, in queste situazioni ci sono, come spesso accade quando la neve è al limite della collina, felici e delusi per gli amanti della neve. Le nevicate non sono state regolari e anche a distanze ravvicinate e quote identiche ci sono stati cambiamenti rilevanti. Fino ad ora si può dire che i settori più colpiti da precipitazioni (neve o pioggia che sia) sono quelli centro/meridionali), ma a fasi alterne quasi tutti i settori hanno vissuto episodi di pioggia/neve.

Nelle prossime ore le precipitazioni dovrebbero insistere nelle stesse aree, ma lentamente spostarsi più a nord. La quota neve diventa complicata ancora di più stabilirla. Secondo il modello europeo potrebbero cadere fiocchi fino ai 300 metri fino a metà giornata, ma il modello tedesco indica 400 metri ad esempio. Gli accumuli significativi si avranno dove si manterrà lo zero termico, che si prevede possa attestarsi tra i 500/600 metri di quota. Molto dipenderà anche dall' intensità dei fenomeni. Comprendo che si vorrebbe una previsione perfetta nella propria zona, ma la meteorologia, pur facendo passi avanti, non è ancora in grado di arrivare a tanto. Al passaggio del ciclone a nord dell'Abruzzo dovrebbe esserci una pausa precipitativa che proseguirà probabilmente domenica, ma sul tempo di domani farò una previsione questa sera. Buon sabato a tutti.

Comments


bottom of page