top of page

AGGIORNAMENTO DI PRE ALLARME EVENTI RILEVANTI

Aggiornamento: 3 giorni fa

Con la premessa che trattasi di una previsione soggetta ancora a rettifiche è però corretto da parte mia mettere in guardia per il rischio di precipitazioni intense. Gli aggiornamenti dei due modelli principali della mattina hanno rettificato in modo sostanziale le stime in mm di precipitazioni che potrebbero cadere da domani mattina e fino a tutto sabato. Come potete osservare voi stessi sono valori che iniziano ad essere rilevanti (80/90mm il modello europeo e 100/125mm quello americano).

Questa convergenza verso quantitativi rilevanti nasce dall'evoluzione del minimo che, rispetto all'aggiornamento di ieri sera/notte, viene visto muoversi leggermente più in alto con effetti notevolmente più accentuati. Vi propongo l'evoluzione del minimo del modello europeo, ma anche quello americano è molto simile. Già alle ore 12 di domani si collocherebbe nel tirreno centrale, per poi spostarsi verso la Campania e il Molise. Sabato si sposterebbe verso il Gargano e poi ruoterebbe in pratica davanti alle nostre coste per poi addirittura puntare verso le coste teramane e marchigiane.

L'evoluzione in termini di precipitazioni sarebbe quelle che vi propongo in basso. Precipitazioni già dal pomeriggio in aumento ulteriore con il passare delle ore. Coinvolti nella seconda parte di giornata di venerdì anche i settori occidentali della regione, poi con lo spostamento del minimo verso l'adriatico i fenomeni si concentreranno su teramano, pescarese e chietino.

Complicatissimo stabilire la quota neve, ma è presumibile che se i fenomeni, come sembra, saranno piuttosto intensi e persistenti possa nevicare anche a quote di bassa collina.

Ribadisco che trattasi di una previsione suscettibile di rettifiche, perlomeno in termini di quantità di precipitazioni.

Vista l'evoluzione a braccetto dei due modelli principali credo sia corretto mettervi in preallarme. A questa sera in tv a Super J canale 16 ore 21 per ulteriori aggiornamenti.

bottom of page