top of page
  • Immagine del redattoreMarco Di Loreto

aggiornamento sul maltempo in arrivo

La nostra penisola è sotto gli effetti di una circolazione ciclonica con minimo presente appena a largo della Sardegna orientale.

Sono in atto precipitazioni importanti al nord ovest ed è certamente una bella notizia, ma nelle prossime ore le piogge si estenderanno in tutti i settori terrenici, da nord a sud, mentre in quelli adriatici la barriera appenninica dovrebbe smorzare gli effetti, mantenendo condizioni di persistente copertura nuvolosa e con solo occasionali piovaschi. Ecco la probabile dinamiche delle piogge da metà giornata fino alla mezzanotte.

Domani il minimo lo troveremo poco spostato rispetto ad oggi (mar Tirreno centrale) rinvigorito dall'apporto di aria umida atlantica da una parte, aria più calda dal Mediterraneo meridionale ed in parte anche da aria più fresca orientale.

L'approfondimento del minimo non farà altro che accentuare in contrasti e l'inizio del mese potrebbe favorire pioggia in tutta la penisola, forse solo le due isole maggiori ne saranno escluse.

Nello specifico ecco l'evoluzione dalla mezzanotte di oggi fino a tutto lunedì. Si nota bene come le piogge dai settori occidentali tenderanno a spostarsi, soprattutto nella seconda parte di giornata, anche verso quelli adriatici.

Ecco invece l'evoluzione prevista per la nostra regione (previsione modello tedesco ICON). Nella notte e primo mattino precipitazioni nei settori occidentali, in particolare Marsica e alto Sangro, ma dal pranzo in poi tutta la regione sarà coinvolta, con i settori adriatici che dal pomeriggio/sera potrebbero ricevere le quantità più significative di pioggia.

La circolazione chiusa che si verrà a formare da martedì non permetterà un rapido miglioramento ed infatti le precipitazioni insisteranno fino a metà settimana.

Ecco la stima di pioggia prevista per tutto martedì con le Marche e la Calabria che potrebbero registare accumuli davvero notevoli. In Abruzzo ancora pioggia, soprattutto nei settori adriatici, ma con accumuli non esagerati (evoluzione comunque da monitorare visto che poco più a nord, anche nell'ascolano, la stima è di ben altra portata).

Mercoledì il minimo della circolazione ciclonica dovrebbe spostarsi verso sud e di conseguenza la pioggia lascerà il centro/nord per insistere al sud e nel medio versante adraitico. In Abruzzo pioggia che potrebbe essere significativa un pò in tutta la regione, ma con le aree interne che potrebbero essere le più colpite.

La fase di persistente maltempo dovrebbe concludersi entro mercoledì ed infatti giovedì le ultime residue piogge interesseranno solo l'estremo sud.

Vivremo qualche giorno soleggiato grazie all'espansione dell'anticiclone in Mediterraneo, ma la probabile formazione di un anticiclone scandinavo potrebbe dare il via ad una nuova fase instabile a carattere fresco. Vi invito a seguire i prossimi aggiornamenti per ulteriori dettagli.


Comments


bottom of page