al via la 2ª ottobrata che ci terrà compagnia per parecchi giorni

Residua instabilità insiste nelle estreme regioni meridionali e in Sardegna, nuvolosità a carattere sparso e velature invece caratterizzano il tempo sul resto dell’Italia.

L’anticiclone però è pronto ad espandersi con forza e convinzione in tutto il Mediterraneo dando il via ad una nuova fase estremamente stabile. L’immagine che vi propongo rappresenta l’evoluzione in termini di geopotenziali da oggi fino a domenica 23 ottobre e si nota bene come l’arancio o il rosso (segni di stabilità) siano i due colori che ci terranno compagnia in modo costante nei prossimi giorni.

A partire da domani, e ancor più più nei giorni successivi, in buona parte del paese sarà il sole ad essere il protagonista assoluto, con temperature che saranno molto miti durante il giorno, ma fresche durante le ore serali e notturne accompagnate da possibili banchi di nebbia e/o foschia che si formeranno in particolare in pianura padana, nelle aree costiere e nei fondo valle o conche.

Ecco una sintesi del tempo e delle temperature massime e minime previste per Teramo, che possono essere un riferimento valido per tutto il settore collinare, ma anche al mare e in montagna i valori saranno comunque superiori alle medie del periodo che ricordo a tutti si attestano per il mese di ottobre sui 20-21 gradi in collina o al mare e sui 15-16 gradi in montagna.

Insomma che la seconda ottobrata abbia inizio con evidenti vantaggi in termini di riscaldamento delle nostre case e nel contempo, visto i cieli limpidi o quasi di giorno, approfittiamone per goderci lo spettacolo che la natura ci offre in Autunno.