top of page
  • Immagine del redattoreMarco Di Loreto

altra pioggia al nord e aree tirreniche, vento e caldo in quelle adriatiche

La nostra atmosfera, apparentemente caotica, in realtà cerca sempre di trovare un proprio equilibrio e quando lo trova insiste per lungo periodo con la stessa circolazione generale.

E’ quello che sta infatti accadendo da qualche mese a questa parte, persistenza di anticicloni tra agosto e metà ottobre, poi drastico cambiamento di rotta e apertura della porta atlantica con fronti perturbati che si susseguono senza sosta verso il Mediterraneo.

Il prossimo fronte arriverà nella notte, ma la copertura nuvolosa prefrontale sta già interessando tutto il centro/nord della penisola, ma con scarsi fenomeni.

La pioggia, quella vera, arriverà entro la notte e sarà di nuovo estesa e persistente al nord, ma domani coinvolgerà tutte le regioni tirreniche, da nord a sud; l'appennino invece continuerà a fungere da barriera alle perturbazioni.

Nei settori adriatici gli effetti perturbati continueranno a manifestarsi sotto forma di ventilazione molto sostenuta e temperature che, causa garbino, si manterranno ben al di sopra delle medie stagionali.

Nello specifico ecco il tempo previsto per i prossimi giorni in Abruzzo.


VENERDI’ 27 OTTOBRE

Questa notte deboli precipitazioni possibili nell'aquilano, nella Marsica e nell'alto Sangro che proseguiranno anche domani mattina, poi tempo in graduale miglioramento; sui settori adriatici solo nuvolosità irregolare, ma con bassissimo rischio di pioggia. In montagna così come nei versanti adriatici ventilazione sostenuta con raffiche localmente intense.

Le temperature in netto aumento sin da questa notte e massime di domani che potranno sfiorare i 30 gradi nelle aree collinari.

SABATO 28 OTTOBRE

La perturbazione scivolerà molto rapidamente verso sud ed il tempo tenderà ad un generale miglioramento in tutta la penisola e quindi anche in Abruzzo.

Il primo giorno del weekend sarà caratterizzato da cielo parzialmente nuvoloso nei settori adriatici e nuvoloso in quelli occidentali della regione, dove non si escludono dei brevi scrosci di pioggia.

La ventilazione, dopo la forte intensità del venerdì, diverrà al più moderata sui monti e debole altrove, ma pur sempre dai quadranti sud occidentali.

Le temperature, pur mantenendosi sopra media, diminuiranno rispetto ai valori di venerdì con valori massimi compresi che non andranno oltre i 24/25 gradi.


DOMENICA 29 OTTOBRE

L'ultima domenica di ottobre, sebbene non ci sono certezze assolute, sembra destinata ad essere la migliore giornata della settimana, con sole un po' ovunque e ventilazione in ulteriore diminuzione di intensità.

Le temperature rimarranno stazionarie rispetto a quelle di sabato con valori che non dovrebbero superare i 25 gradi di massima.

Negli ultimi giorni di ottobre e ad inizio novembre, guardando gli spaghetti meteo, sembra che l'Atlantico voglia dettare ancora legge, ma nella parte destra dell'immagine si prospetta una tendenza verso un basso continuativo, segno che potrebbe essere la volta buona, ma il condizionale è d'obbligo, per una fase autunnale più fredda e, forse, per le regioni adriatiche, anche più piovosa. Vi invito a seguire gli aggiornamenti dei prossimi giorni per ulteriori conferme o smentite.


Comments


bottom of page