top of page
  • Immagine del redattoreMarco Di Loreto

Dettagli sul maltempo di domani e sabato

L'aggiornamento meteo di oggi parte con la mappa elaborata dalla protezione civile Abruzzo (integrata da me con il simbolo del fulmine), la quale ha emanato nel bollettino odierno l'allerta gialla per la giornata di venerdì 4 agosto in tutta la regione per rischio di temporali di debole o moderata intensità.

Siamo dunque alla vigilia di un netto cambio circolatorio, che ci porterà tra meno di 48 ore da un clima molto caldo ad uno decisamente fresco per il periodo.

Quando una saccatura si spinge con irruenza in Mediterraneo in piena estate, purtroppo non passa inosservata, e lascia segni piuttosto evidenti in termini di precipitazioni intense, grandine, vento forte e crollo termico.

La mappa che vi posto evidenzia l'evoluzione della saccatura nord atlantica alle ore 17 di domani e la linea blu indica il momento in cui in alta quota (5500 metri circa) arriverà la temperatura di -10 gradi e contemporaneamente più in basso avremo valori ancora piuttosto elevati (28/32 gradi in collina/pianura e 20/22 gradi a 1500 metri).

E' evidente che con questo notevole gradiente verticale avremo fortissimo dinamismo, evidenziato in modo netto dalla mappa rappresentativa proprio del grado di instabilità dell'aria, INDICE MULTICAPE, che indica alle ore 14 valori molto elevati nei settori adriatici.

In concreto dunque possibilità di intensa attività temporalesca a partire dal primo pomeriggio di domani.

Nella mappa successiva vi propongo una possibile evoluzione della fenomenologia ipotizzata dal modello tedesco dalle 16 di domani fino alle 5 di sabato 5 agosto e si nota bene come la colorazione fucsia/viola (quest'ultima indicativa di temporali più intensi) è presente un po' in tutta la regione, ma con maggior insistenza nei settori adriatici collinari e costieri. Nel complesso tempo quindi in peggioramento dal pomeriggio e più esteso e persistente in serata/notte.

Ci tengo a sottolineare come sia solo una ipotesi suscettibile di rettifiche in termini di intensità dei fenomeni ed anche di posizione in cui si verificheranno.

PREVEDERE INTENSITA' E POSIZIONE DEI TEMPORALI E' DIFFICILISSIMO ANCHE A POCHE ORE DALL'EVENTO, FIGURARSI A 24 ORE DI DISTANZA.

Quello che mi sento di consigliare è di essere più prudenti del previsto dal pomeriggio di domani e fino a notte nella speranza che poi in concreto i fenomeni siano meno intensi del previsto. Come si dice in questi casi "meglio prevenire che curare".

Nella giornata di sabato la saccatura avrà raggiunto il sud ed il fresco avrà conquistato tutto il centro/nord. L'instabilità si presenterà di nuovo nelle ore pomeridiane anche da noi, ma i fenomeni dovrebbero presentarsi con minore intensità (il colore viola non è mai presente!!!). Di seguito la possibile evoluzione.

Passata la burrasca la situazione tenderà a migliorare e la domenica dovrebbe presentarsi soleggiata ovunque con solo addensamenti pomeridiani sui monti e qualche isolato scroscio pomeridiano, mentre continuerà ad essere piuttosto fresco ovunque.

Domani mattina ultimissimo aggiornamento con una nuova possibile evoluzione.


Comentarios


bottom of page