top of page
  • Immagine del redattoreMarco Di Loreto

domani il maltempo entra nel vivo in Abruzzo: tanta pioggia e neve in montagna

La circolazione ciclonica si è ormai insediata in Italia ed il suo minimo in queste ore serali si colloca nel mar Tirreno centrale, di conseguenza le precipitazioni interessano non solo il nord/est, ma anche le regioni del centro/sud. In Abruzzo deboli precipitazioni a carattere sparso, ma con maggior interessamento dei settori occidentali. Quota neve relegata alla medio/alta montagna.

Il vero maltempo in Abruzzo arriverà domani (seconda parte di giornata) in concomitanza con lo spostamento del minimo di pressione verso il medio/basso Adriatico; giungerà dai Balcani anche aria più fredda che farà abbassare di poco la quota neve.

Le precipitazioni diverranno in serata/notte estese e persistenti, soprattutto nei settori adriatici, ma non mancheranno neanche in quelli occidentali.

Nella giornata di lunedì, soprattutto prima parte, oltre alle precipitazioni abbondanti, giungerà il freddo più significativo e la quota neve scenderà fin verso la bassa montagna.

Come detto prima anche gli accumuli di pioggia (neve in montagna) si stimano rilevanti, soprattutto nell'Abruzzo centro/meridionale.

Martedì il freddo si farà ancora più pungente, ma la circolazione ciclonica scivolerà verso la Grecia e di conseguenza le residue precipitazioni potrebbero verificarsi solo per l'azione di contrasto dell'aria fredda di nord/est con le acque miti del mar Adriatico.

La presenza di aria decisamente più fredda favorirà la discesa della quota neve fin verso l'alta collina, ma si tratterà eventualmente solo di deboli fioccate.

Nuvolosità a tratti compatta e deboli precipitazioni potrebbero insistere, in particolare nei settori adriatici della regione anche mercoledì e giovedì, ma in generale tutta la settimana prossima si annuncia comunque fredda.


Commenti


bottom of page