top of page
  • Immagine del redattoreMarco Di Loreto

IL TEMPO DELLA SETTIMANA IN “PILLOLE”

Dopo la parentesi instabile di ieri l’anticiclone è tornato a conquistare l’intera penisola, ma manifesta tutta la sua debolezza nel suo bordo orientale, che continua ad essere insidiato da impulsi freschi orientali. Nella seconda parte della settimana si ritirerà in oceano lasciando spazio a nuove perturbazioni nord atlantiche, che potrebbero, ma il condizionale è d’obbligo, provocare forte maltempo nella penisola nel prossimo fine settimana ed inizio settimana santa.


LUNEDI’ 18 MARZO

In Abruzzo la settimana si aprirà con tempo parzialmente nuvoloso al mattino e rapido peggioramento dal pomeriggio/sera con pioggia, in particolare nei settori adriatici, e nevicate oltre i 1800/2000 metri. Temperature stazionarie rispetto ai valori di oggi.

   

MARTEDI’ 19 MARZO

La fase perturbata proseguirà durante la notte e nelle prime ore mattutine del martedì, ma il tempo tenderà a migliorare a partire dall’Abruzzo settentrionale. Al tramonto probabile presenza del sole ovunque. Le temperature continueranno a rimanere stazionarie su valori di poco sopra la medie del periodo (massime al mare sui 13/14 gradi; in collina 15/16 gradi e in montagna 8/10 gradi).


MERCOLEDI’ 20 MARZO

L’anticiclone, dopo aver subito l'ennesimo disturbo orientale, torna ad essere protagonista anche in Abruzzo ed in coincidenza dell’inizio della primavera astronomica, che quest’anno esordirà alle 4:09 del 20 marzo. Il sole tornerà a splendere pienamente in tutta la regione, sebbene ci sarà spazio per degli addensamenti pomeridiani, in particolare in montagna. Con il ritorno del sereno tornano le inversioni termiche pertanto la notte farà piuttosto freddo, non solo in montagna, mentre di giorno l’irraggiamento solare renderà l’aria più mite. 


GIOVEDI’ 21 MARZO

Giovedì con l’anticiclone ancora protagonista, ma che nel contempo perderà forza, infatti il cielo non sarà più limpido come mercoledì, ma giungeranno velature sempre più estese e consistenti, segno di un cambiamento di circolazione in atto. Nel contempo l’aumento della ventilazione sud/occidentale causerà un incremento delle temperature, che potranno superare, soprattutto nei settori collinari, anche i 20 gradi di massima. 


VENERDI’ 22 MARZO

La giornata di venerdì potrebbe proseguire sulla falsa riga del giovedì con cielo parzialmente nuvoloso o velato e l’unica differenza rispetto al giovedì è legata alle temperature che, complice una rotazione dei venti da ovest, dovrebbero tornare sotto i 20 gradi di massima.


SABATO 23 MARZO

Oltre i 5 giorni ci allontaniamo da una previsione attendibile, resa ancor più complessa dall’apertura della porta atlantica, che dovrebbe favorire l’arrivo di fronti perturbati, ma la cui traiettoria è difficile da inquadrare. Ad oggi il sabato sembrerebbe essere il giorno di arrivo di un fronte perturbato occidentale, pertanto in Abruzzo il peggioramento si presenterà nei settori occidentali, mentre in quelli adriatici il garbino potrebbe divenire protagonista con conseguente impennata delle temperature di molto oltre la media del periodo. Previsione tutta da confermare!    


 DOMENICA 24 MARZO 

Seguendo l’ipotesi tracciata per sabato, la domenica potrebbe divenire perturbata in tutta la regione con pioggia in tutti i settori e nevicate che potrebbero scendere di quota con l’arrivo di aria più fredda da nord o nord/est. Non è affatto da escludere la formazione di una ciclogenesi mediterranea, che ci esporrebbe a ventilazione meridionale e di conseguenza a tempo incerto, ma non perturbato, e temperature decisamente più miti.   


Per concludere mi sento di affermare che le previsioni fino a venerdì sono discretamente attendibili, mentre il weekend è davvero un’incognita, pertanto vi invito a seguire gli aggiornamenti della settimana (la puntata di A spasso tra le nuvole di martedì 19 marzo a SUPER J, l’aggiornamento meteo del mercoledì e la video/previsione del venerdì) .

Buona settimana a tutti


1 commentaire


luigiformicone
17 mars

..........grazie carissimo sei troppo gentile


J'aime
bottom of page