top of page
  • Immagine del redattoreMarco Di Loreto

Inizia un lungo periodo moderatamente caldo

La nostra penisola continua ad essere abbracciata da un promontorio anticiclonico, che garantisce tempo soleggiato un po' ovunque. Da oggi e ancor più nei prossimi giorni la stabilità atmosferica, parzialmente disturbata nell'arco alpino e al nord, sarà accompagnata da un aumento delle temperature, più evidente al centro/nord e molto meno al centro/sud.

Ecco infatti le anomalie previste per oggi nel comparto europeo e si nota bene come la "lingua rosa", indicativa di valori termici sopra media, si estenda dalla penisola iberica fin verso i paesi baltici; l'Italia è sfiorata solo al nord, mentre addirittura al sud si evidenzia un'anomalia negativa.

In concreto ecco i valori termici che potrebbero essere registrati nella giornata odierna alle ore 14 e si nota bene come i 34/35 gradi saranno raggiunti solo in Sardegna e in Toscana e parte del Lazio; valori più bassi nel resto d'Italia e quindi in media o addirittura sotto media al sud.

Nei prossimi giorni e quindi anche a Ferragosto la situazione non cambierà di molto, con il sole protagonista indiscusso in tutta la penisola, fatta eccezione per le Alpi e, occasionalmente le aree settentrionali, in cui potrà esserci spazio per attività convettiva.

Dal punto di vista delle anomalie termiche valori sopra media davvero minimali in Italia, mentre farà molto più caldo del solito in tutta l'Europa baltica e orientale.

Ecco la mappa di stima delle temperature che si raggiungeranno alle ore 14 del 15 agosto. Certamente non farà fresco, ma non si raggiungeranno picchi estremi ed anche in Sardegna e nelle regioni tirreniche del centro/nord, più vicine alla "lingua" più calda, i valori saranno comunque ben lontani dai 44/45 raggiunti nell'ondata calda di luglio.

In Abruzzo tempo soleggiato in tutti i settori, dal mare alla montagna, con i soliti addensamenti pomeridiani sui monti, ma irregolari e incapaci di favorire scrosci di pioggia.

Le temperature rimarranno su valori appena superiori a quelli tipici del periodo.

Ci si dimentica forse che siamo nel periodo più caldo dell'anno in cui avere massime di 31/32 gradi è la normalità; volevo inoltre evidenziare che le giornate si accorciano sempre più a vantaggio di serati/notti sempre fresche.

La mappa successiva indica le temperature che dovremmo registare all'alba di Ferragosto ed è evidente come tutta la regione, fatta eccezione per le aree costiere, siano sotto i 20 gradi.

Pe concludere un'occhiata agli spaghetti meteo per capire quando la stabilità atmosferica possa iniziare a scricchiolare. Le curve sono molto chiare, stabilità e valori termici in leggero sopra media fino al 22/23 agosto, poi segnali timidi di cambiamento, ma così lontani nel tempo che è difficile dargli peso.

Insomma fase anticiclonica che, probabilmente, sarà ricordata casomai per la sua longevità e non per il caldo che sarà in grado di produrre.




Comments


bottom of page