LA METEOROLOGIA E L'ERRORE DIETRO L'ANGOLO

Tutti i modelli previsionali, tranne forse qualcuno fuori dal coro, avevano evidenziato in modo chiaro e netto per oggi una giornata soleggiata o perlomeno con nuvolosità che si sarebbe dissolta rapidamente ed infatti, se guardiamo l'immagine del satellite delle ore 10:45 si nota cielo limpido al nord e buona parte del sud, fatta eccezione per le regioni centrali (Umbria, Lazio e Abruzzo) e parte della Sicilia e della Calabria.

Se per il meridione era stata ampiamente prevista la possibilità di deboli precipitazioni, non dicerto lo era per il centro Italia e così tutti noi siamo rimasti spiazzati, io per primo, dalla pioggia mattutina, certamente debole, ma che ha interessato un po' tutta la regione.

Ecco infatti il radar delle ore 11 che evidenzia piogge in atto nelle regioni centrali e tra Sicilia e Calabria.

Se allarghiamo alla nostra area si notano deboli precipitazioni sparse nel territorio abruzzese.

Sotto vi riporto invece le previsioni aggiornatissime di questa mattina di due modelli che spesso utilizzo per le stime di pioggia: il modello tedesco ICON che per le ore 11 prevedeva pioggia solo al sud

e di seguito il modello americano GFS ore 10, anche qui situazione simile.

Tutto questo non per trovare scuse per una previsione locale errata, ma per dimostrare in concreto come la meteorologia ed i modelli matematici di previsione non siano ancora in grado di raggiungere livelli di perfezione, neanche nel brevissimo periodo.

Ora che sto scrivendo l'articolo (primo pomeriggio) il sole sta abbracciando quasi tutta la regione e la previsione fatta ieri inizia ad essere più veritiera.