Tutti i dettagli sul maltempo del weekend

Continua la fase dinamica di stampo nord Atlantico con il susseguirsi di perturbazioni atlantiche intervallate da fasi intercicloniche. Proprio in queste ore tra Sardegna e Corsica si sta formando un minimo di pressione, che si sposterà lentamente verso sud. Nella mappa le probabili posizioni del minimo barico attorno al quale si manifesterà il maltempo, che si annuncia piuttosto severo al sud.

Attualmente sono in atto precipitazioni proprio in Corsica, in Toscana e in Sardegna settentrionale, ma le prime piogge stanno bagnando anche la costa laziale.

Nelle prossime ore il maltempo abbraccerà tutte le regioni centrali e nella notte anche quelle meridionali peninsulari. Per quanto riguarda la nostra regione previste le prime piogge in serata nei settori occidentali, in estensione durante la notte anche in quelli adriatici.

Il maltempo diverrà davvero marcato nella giornata di domani quando il minimo si sarà approfondito e si sarà spostato nel mar Tirreno meridionale. Nel contempo, con lo spostamento del minimo più a sud e con la rotazione dei venti attorno allo stesso, entreranno in scena nell'alto Adriatico, e a seguire più a sud, correnti fredde nord orientali che faranno scendere bruscamente le temperature con conseguente calo della quota neve.

Nello specifico per la nostra regione ecco la possibile dinamica delle piogge per la giornata di domani. Precipitazioni già nella notte, che insisteranno per tutta la mattinata e parte del pomeriggio; dalla sera attenuazione dei fenomeni, a partire dai settori settentrionali della regione. L'arrivo di correnti da nord est farà cadere la neve anche sotto i 1500 metri, possibili infatti fiocchi fin sui 1200/1300 metri.

Come detto sopra lo spostamento del minimo sempre più a sud attenuerà presto i fenomeni precipitativi nelle regioni centrali, che invece insisteranno al sud ed infatti la stima degli accumuli evidenzia bene (colore rosso, arancio e fucsia) le aree dove si verificheranno gli accumuli più importanti. In Abruzzo precipitazioni non abbondanti fatta eccezione per quello meridionale.

Domenica la situazione tenderà a migliorare rapidamente al centro/nord, mentre rimarrà ancora marcato maltempo nell'estremo sud.

Le temperature in Abruzzo, come detto sopra, crolleranno repentinamente. Vi posto una rapida panoramica dei valori previsti per le ore centrali di sabato e domenica e quelli all'alba di domenica e lunedì.

SABATO ORE 13

DOMENICA ORE 5

DOMENICA ORE 13

LUNEDI' ORE 5

Attraverso l'analisi degli spaghi meteo si nota come stiamo per entrare in una fase sotto la media del periodo (linea rossa) e quando torneremo su valori tipici del periodo sarà già dicembre, cioè entreremo nell'inverno meteorologico (1 dicembre-28 febbraio).