...ma non era finita?...


...ricordate qualche post fa?..."...ma è realmente finita...?", questo era il titolo e questo mi e vi chiedevo. Si parlava del secco imperante, della assoluta mancanza di funghi di qualsiasi specie, di un'anormalità insopportabile nella stagione principe dei Funghi. Pensavo proprio che fosse finita, ma il titolo era una domanda, una provocazione e qualcuno aveva risposto saggiamente di no. I soliti inguaribili ottimisti speravano in qualche fruttificazione dei famigerati "rossi", il Boletus pinophilus, il fungo che apre e chiude la stagione micologica. Molti lo sanno e sono disposti ad incrementare i loro passi per stanarli, ieri io fra questi. Nel frattempo le foglie secche dei faggi hanno coperto integralmente il bosco, strati molto consistenti, è quasi difficile, in alcuni punti, camminare, sotto i pesanti scarponi scricchiolano come fossero patatine fritte, scarponi che tornano puliti come non mai, quasi come nella neve. Intanto il caldo e le giornate di pieno sole si susseguono, si passeggia a 1500 m slm a maniche corte, si suda, e nessuna persona normale può pensare di trovare funghi composti più del 90% d'acqua, quando anche i piccoli fossi, e la Cavata, si stanno prosciugando. Eppure c'è sempre qualcuno che ci crede, inattaccabile nelle proprie convinzioni va nei boschi, scruta, cerca, muove le foglie, insomma semplicemente ci crede. L'ottimismo del fungaiolo e pari al suo pessimismo, in un attimo cambia di brutto, fiducioso quando decide di andare e deluso quando dopo 30 minuti non trova, una personalità che metterebbe in crisi anche Freud...ed invece. Ed invece il detto si conferma: "chi cerca trova", gli ottimisti sono stati premiati, i rossi, i pinicola, screpolati, forse fin troppo larvati, sono stati trovati e continuano a farsi vedere, nei pendii muscosi di terra nera, lungo i crinali dei boschi di faggio. Un bel premio a chi crede senza domande e non molla. Questa volta non è il bottino che si cerca, due o tre pezzi fanno la giornata, ma è la soddisfazione di aver avuto ragione, un premio ai veri fungaioli che non credono a nulla se non ai propri scarponi. Sono contento per questi selezionatissimi amici, il Bosco vi ha riconosciuto e premiato. Grazie e ciao Foto di ieri al Ceppo